Citazioni di Karl Lagerfeld

• Citazioni Karl Lagerfelda

Lagerfeld - una leggenda vivente. Designer, fotografo, architetto, profumiere, editore e uomo incredibilmente educato.

Citazioni di Karl Lagerfeld

Di solito, mi sveglio verso le sei e mezzo, e, da qualche parte, a nove leggere mentre si trovava nel suo letto d'oro. Poi ho di nuovo voglia di dormire, ma non posso perché devo lavorare. In ogni caso, questa mattina mi piace più di altri, soprattutto se sono fuori città. Quando ero piccolo, infermiera mi disse una volta - "Le persone che non si svegliano presto al mattino, non potrà mai avere successo."

Nel concetto di moda di "successo" non significa nulla, perché ogni 6 mesi, sono tutte dotate di ricominciare. O si deve trasformare in un "classico", ma che vuole essere loro?

Grazie a Dio, non ci sono persone che ricordano il mio bambino. Sì, avevo dimenticato a questo proposito.

Ho quasi non viaggio per il piacere, solo per il gusto di business. L'unico posto dove sto andando con grande gioia, questa è l'Italia. Negli ultimi venti anni, sono stato 154 volte a Roma e Milano 123 volte (si tratta di una citazione da un altro Lagerfeld nel 1979).

Tengo un diario degli ultimi venti anni. E 'molto eccitante per leggere quello che ti è successo molti anni fa, ci dimentichiamo molti dettagli! Alcune cose che sembravano insignificanti, acquistano maggiore importanza dopo anni. Amo l'atto fisico della scrittura a mano, amo lettere a altri telefoni, che mi spaventano. Grazie a Dio ho un sesto senso e posso solo supporre che qualcuno se rispondo gli anelli e costi campana. La cosa più triste di telefoni, è che tutti i dettagli sono dimenticati il ​​dialogo. Mi piace ricevere lettere e tenerle sempre.

Ogni uomo, "40", parlare di sesso, sembra volgare.

Ho passato tutta la mia vita con le donne e abbastanza buona idea di quello che hanno in corso nella mia testa.

Ho perso non per una buona ragione ... Non ho avuto problemi con la vita personale o la salute. Era uno scherzo. Chiama. E solo grazie alla autoironia, sono stato in grado di farlo.

La mia unica ambizione nella vita - che porta i jeans 28-gauge.

Chanel - è un intero istituto. Con l'istituzione di essere trattata come una puttana, e quindi si potrebbe ottenere qualcosa di suo.

Non porto Chanel, perché in questi vestiti non vedo come mia madre.

Lux non è giustapposizione di povertà. Questa giustapposizione di volgarità.

Felicità - è una questione di ordine e disciplina.