Di cosa si tratta - a parlare in 40 lingue e senza parole

Di cosa si tratta - a parlare in 40 lingue e senza parole

Alexander Arguelles, poliglotta, 48 anni:

"Quanti possono ricordare, sempre interessa di lingue. Come un bambino, spesso viaggiato con la sua famiglia, e mio padre, un poliglotta autodidatta, con apparente facilità parlato con qualsiasi sportello, passando facilmente da una lingua all'altra. A me ha fatto una grande impressione di tanto in tanto, ma allo stesso tempo ero timida in sua presenza.

Non posso dire, che le lingue sono stati dati a me facilmente. In 11 anni, ho lentamente imparato francese a scuola e quasi rinunciato lingue del tutto. Ma quando l'università ha preso il tedesco, le cose sono andate in maniera diversa - mi è piaciuto gli scrittori tedeschi che leggono in traduzione, e volevo sapere loro in originale. Da allora, è diventato il mio motivazione principale: quando si comincia ad apparire il significato di una lingua straniera, si verifica una rivelazione. Imparare il tedesco, non ho intenzione di smettere. Presto seguito da francese, latino, greco e il sanscrito. Nel ventunesimo qualcosa che avevo già deciso che passare il resto della mia vita su di essa, per imparare quante più lingue possibili.

Spesso mi viene chiesto qual è il segreto, ed era vero che alcune persone hanno solo un regalo per imparare nuove parole e frasi? Non ho detto nulla di nuovo: tutto mio segreto - questa volta senza fine speso per la lettura, grammatica, così come sulla mia tecnica, che io chiamo i "tracciati": camminando di buon passo, ascolto con le cuffie lingua sconosciuta e recito suoni. Fino a quando ho iniziato una famiglia e dei bambini, ho lavorato 16 ore al giorno. Ho riscritto i testi in irlandese, persiano, hindi, turco, swahili. A poco a poco la mia immagine interiore di tutte queste belle linguaggio diventa più chiaro. Il lavoro è difficile, ma si paga per sé con una vendetta. Ho imparato lo spagnolo, e c'è stato un momento in cui una lingua viva, che avevo spesso sentito attorno a lui come un bambino, ha cominciato improvvisamente ad aprirsi a me, come se ho tolto la cera dalle orecchie. E 'per questi momenti mi caccia, è diventato una sorta di dipendenza. Come quello che mi è successo in Svezia quando ho sentito parlare svedese, sembrava una combinazione di elementi che erano già familiare per me. Dopo tre settimane, ho potuto in qualche modo partecipare a conversazioni ad un livello abbastanza sofisticato.

Oggi ho letto nelle lingue quaranta, e la maggior parte di loro può parlare fluentemente. Ho studiato per la mia vita molto di più. lingue esotiche sono spesso enigmi più difficili. Ho passato otto anni un professore in Corea, e per quasi un decennio mi ha portato fuori per raggiungere il livello medio della lingua coreana. Oggi viviamo a Singapore, e in casa, se non mia moglie-coreani, comunico con i suoi figli in francese, e con essa - in inglese. Se la mia moglie e io non voglio i bambini a capire le nostre conversazioni, andiamo a Coreano.

Quando parlo in una lingua straniera, mi è stato trasformato, diventando altro, persona più loquace. Se domani sono stata rapita e gettata in un luogo sconosciuto sul pianeta, probabilmente, ci sono solo un paio o due aree remote in cui non ho potuto facilmente spiegare alla gente.

Mi è stato più attratto dalle lingue morte e in via di estinzione. Ho studiato Esperanto, e capisco i vantaggi di un linguaggio universale, ma sarebbe così noioso. E 'come se siamo arrivati ​​al giardino botanico, e non ci sarebbe coltivare le piante di una sola specie. Avevo paura che prospettiva. "

Di cosa si tratta - a parlare in 40 lingue e senza parole

Andy McKillop, redattore di casa editrice, 62 anni:

"Quella mattina, come sempre, ho preso il treno e andò a lavorare presso la casa editrice. In previsione ho aperto il giornale - ho sempre aperto il primo cruciverba, ma quel giorno qualcosa è andato storto. Con oltre trent'anni di esperienza nella risoluzione dei cruciverba, questa volta ho guadare attraverso le domande lentamente e con incredibile difficoltà. Ho pensato che forse per la stanchezza.

In ufficio mi sono seduto, acceso il computer, e poi scoperto che non ho potuto leggere la scritta sullo schermo. "Stranamente, il computer non funziona" - ho detto al mio assistente. Lei rise. Anche se al momento non ho capito dalla mia bocca è stato sentito sciocchezze senza senso.

colleghi allarmati telefonato a mia moglie, Beth, e lei mi ha portato a guidare direttamente in ospedale. Lì, abbiamo confermato che ho avuto un ictus minore che ha danneggiato una parte del cervello che è responsabile per la comunicazione. La mia condizione chiamata afasia: un uomo con una tale violazione è difficile o impossibile da percepire e produrre discorso. Quando Beth ha chiesto uno specialista, quanti saranno prendere il mio recupero, ha solo detto: "Se avessi saputo."

Il deteriorato durante i primi giorni della mia condizione in modo significativo. Non ho capito che cosa mi dicono in giro, lui non poteva dire nulla coerente. Non potevo né scrivere né leggere. Dopo un paio di giorni ho dovuto usare il bagno, e poi ho capito che non ho potuto leggere la scritta sulla porta. Poi la prima volta ho detto a me stesso: "Dio mio, questo è grave." E l'unica volta a piangere. Sono stato rilasciato una settimana più tardi, e ho fissato un obiettivo di ottenere una migliore per avere un paio di mesi di tornare al lavoro. Ho cominciato a frequentare un logopedista tre volte alla settimana, tornare a casa dal suo lavoro, che avrebbe restaurato il mio vocabolario e la grammatica. Ho guardato un quadro semplice e ho cercato di descriverli come la mia mente inquieta vagava nel buio e non riuscivo a trovare le parole.

Ho dormito per lungo tempo ed è ancora incredibilmente stanco, ma per il resto sono sentito completamente sano. Ma non era così nella mia vita. Seduto a un tavolo con la moglie ei figli, ho sentito solo rombo ovattato. Non riuscivo a distinguere il suono di ogni altro, sia che si tratti di un cane che abbaia in strada, la musica da qualche parte in fondo, o che mi ha rivolto le parole di sua moglie. E 'appena mi fa incazzare. qualcosa Utter funzionali, sono stato solo in grado di in un mese:. "Passami il sale, per favore", "Andiamo a fare una passeggiata" Ma conversazione normale è rimasto irraggiungibile per me. Non riuscivo a leggere un giornale. Quando mi siedo a guardare la vostra serie TV preferita - "I Soprano" - che non capisce una parola.

Nonostante il fantastico sostegno dei colleghi, fu subito chiaro che non posso tornare alle loro precedenti funzioni. Non potevo davvero leggere o parlare al telefono. "Difettoso" - questo è ciò che l'epiteto viene costantemente alla mia mente. 25 anni, ho pensato di pubblicare la loro vocazione. Ho usato per spendere tutto il loro tempo in riunioni, portando a casa tre manoscritti nel corso della giornata. Ho amato il libro. Non ero pronto a dire addio al mio vecchio "io". Di tanto in tanto ho soffocato incredibile rabbia. Nei mesi più bui, mi sono dedicato a correggere il lavoro. Ho passato ore su una descrizione di due pagine di alcune cose semplici come una matita. Incapace di far fronte con i romanzi e giornali, ho cercato di passare alla poesia e ha scoperto che le linee corte sono più facili per me. E 'venuto verso di me, e ho ri-imparato a leggere, anche se molto più lentamente rispetto a prima. Ho anche imparato la pazienza e la capacità di passare fuori dalle conversazioni, dietro la quale non è ancora tenere il passo. Ho cominciato a passare più tempo fuori, in giardino, e alla fine ho trovato un part-time - prendersi cura delle piantine di un paio di giorni alla settimana. Mi sono dato l'opportunità non ha fretta e ha iniziato a godere.

A poco a poco lasciato cadere la sua vita precedente, come la vecchia pelle. Ho pianto la sua morte e riconciliato con il fatto che ho. Oggi, 10 anni dopo, un giorno alla settimana mi sono seduto con il suo nipote, e il mio rapporto con la mia famiglia più forte di quanto non lo sia mai stato. Ho smesso di essere ambizioso editore, non ho più letto attraverso 10 libri a settimana. I - un uomo di famiglia e un giardiniere con afasia, e se sarò in grado di leggere 10 libri l'anno, questo è un grande successo ".