Maggiori informazioni sul film "Die Hard"

Trenta anni fa, "Die Hard" ha aperto l'era del "blockbuster di Hollywood dal volto umano". Analizzare come creare un quadro e qual è la sua innovazione: il principio trinità, l'eroe del popolo, immagine "difetti", e da dove viene Shakespeare e Beethoven

Maggiori informazioni sul film

Preparazione: principio lancio, dramma e trinità

Maggiori informazioni sul film

Nel film "Die Hard" (1988)

"Die Hard", ormai già coperto da quattro sequel, ha originariamente concepito come un sequel del film. Il dipinto è stato sviluppato dallo studio di 20th Century Fox, come una foto di Frank Sinatra "Detective", un grande successo al botteghino nel 1968. Lo sceneggiatore di questo film Roderick Thorp è stato commissionato un nuovo script. Ben presto, però, Sinatra ha rifiutato di partecipare al sequel, in modo che Thorpe ha avuto l'opportunità di studiare ulteriormente il testo. Di conseguenza, ha trasformato il romanzo "Niente dura per sempre" dei terroristi che hanno sequestrato un grattacielo, e stand a loro solo la polizia Joe Liland. Per il materiale di adattamento scenico è stato leggermente modificato e, a volte "agevolato" - Leland era ringiovanito e rinominato McClane, gli ostaggi erano ormai non figlia e nipote dell'eroe, e sua moglie, ei terroristi hanno perso la loro motivazione politica.

Maggiori informazioni sul film

Sul film "Die Hard" (1988) / Foto: Peter Sorel / 20th Century Fox

modello drammatico di "Die Hard" è ora chiamato il film d'azione di serie, un modello di come costruire un film d'azione-action, in modo che si tiene saldamente l'attenzione dello spettatore. Ad esempio, è da notare che tutti gli eventi (l'attacco terroristico e il loro controllo) vengono distribuiti in un unico luogo (Grattacielo) in un tempo limitato (una notte). Sembrerebbe, non è una novità - lo schema aristotelico classico della trinità. Tuttavia, il genere ha aiutato i militanti realizzato particolarmente bene. È interessante notare che il regista del film di John McTiernan, che descrive il dramma del suo lavoro, fa notare l'influenza del "Sogno di notte di mezza estate" di William Shakespeare, libro di testo funziona, fatta dai canoni dei tre unità. E 'l'esempio di una commedia shakespeariana McTiernan rifiutato di allungare la trama di "Die Hard" per tre giorni, come inizialmente previsto, e fare entrare tutto in una notte.

Maggiori informazioni sul film

La cornice del film "Die Hard" (1988)

Un'altra caratteristica notevole di drammaturgico del film - un gran numero di cattivi colorati, che, nonostante vtoroplanovyh, pagato un sacco di attenzione. Questa decisione è dovuta alle esigenze operative. Il fatto che in parallelo con le riprese del film di Bruce Willis ha continuato a lavorare in televisione nella serie "Detective Agency" Chiaro di luna "". Al fine di alleviare in qualche modo l'attore McTiernan ha cominciato a prestare maggiore attenzione ad esplorare antagonisti rispetto alla fine arricchito solo il malvagio "background".

Trailer per il film "Die Hard" (1988)

Casting: Bruce Willis, e il trionfo di "Thriller dal volto umano"

Maggiori informazioni sul film

Un fotogramma del film "Die Hard" (1988)

"Die Hard" Bruce Willis ha dato un biglietto per un grande film, e oggi il nome dell'attore e la franchigia sono indissolubilmente legati. Particolarmente interessante è che Willis era, a quanto pare, l'ultimo dei possibili candidati per il ruolo. In un primo momento il progetto, come abbiamo detto, si è rifiutato di Frank Sinatra. Nei primi anni 1980 ha voluto prendere il posto di Clint Eastwood, ma il lancio è stato ritardato e l'attore abbandonato il progetto. È stato inoltre deciso di ringiovanire l'eroe, per non renderlo un pensionato, e un uomo di età compresa tra 30-40 anni. Pertanto, tra coloro che hanno offerto il ruolo, doveva essere Arnold Schwarzenegger, Sylvester Stallone, Richard Gere, Harrison Ford, Burt Reynolds e Don Johnson. C'è una teoria che le stelle non sono disposti a partecipare al film, perché la nuova versione dello script, scritto da Steven de Souza, sembrava loro troppo goffo e brutale, molto simile alla categoria Adventure "B". I produttori avevano addirittura a sollevare la tassa per impressionante al momento $ 5 milioni, ma su tale somma è stata tentata ma non particolarmente noto attore televisivo e comico Bruce Willis (ha già avuto il premio "Emmy", ma nel complesso Hollywood e cinefili questo nome quasi nulla non voleva dire).

Maggiori informazioni sul film

La cornice del film "Die Hard" (1988)

Tuttavia, la scelta di Willis spiega McTiernan compito specifico. L'attore ha contribuito a umanizzare e rendere affascinante macho inutilmente brutale, che è stato prescritto nello script. Ma più di questo, a fronte di Bruce Willis, direttore ottenuto un nuovo tipo di eroe d'azione - non Superman, ma una persona molto ordinaria. Quindi un ruolo comico qui, anche ha fatto il gioco. Oggi gli storici del cinema e hanno notato che segreto successo al botteghino di "Die Hard" e la sua importanza per Rubizhne Hollywood è "Ritorna il genere del giallo di un volto umano."

Maggiori informazioni sul film

Sul film "Die Hard" (1988)

"Die Hard" aperto sul grande schermo non solo Willis. Il cattivo principale interpretato da stadio britannico attore Alan Rickman, per il quale il film è stato un debutto cinematografico. McTiernan notato l'artista nella produzione teatrale di "Le relazioni pericolose" Choderlos de Laclos. Il principio generale su cui il regista avversari raccolto McClain, - sono stati fisicamente appaiono più massiccia e quindi essere sufficientemente strutturata e carismatico. Grazie a questo criterio, tra gli altri attori l'immagine era Alexander Godunov, l'ex ballerino sovietica, che ha iniziato nei film.

Maggiori informazioni sul film Maggiori informazioni sul film

Girato dal film "Die Hard" (1988)

La sede principale "Die Hard" è stato un vero e proprio grattacielo. Benefit a Fox Studios era appena stato a disposizione di un edificio - l'edificio di 150 metri Fox Plaza a Los Angeles, l'azienda popola solo la sua nuova sede. Il grattacielo non erano ancora finito con la camera, che l'equipaggio potrebbe utilizzare a loro discrezione. Naturalmente, non tutti gli autori potrebbero fare nella posizione, ma ancora di più che se l'edificio doveva essere affittato da una società esterna. Ad esempio, la scena sul tetto dell'ascensore in realtà girato in ascensore, e non in sala, come ci si potrebbe aspettare. Tuttavia, le riprese in studio era anche abbastanza. Per esempio, nel Padiglione Fox è stata fatta piano di un grattacielo, dove gli ostaggi.

Maggiori informazioni sul film Maggiori informazioni sul film

Girato dal film "Die Hard" (1988)

A artisti di merito separati è stato quello di creare l'illusione di città al di fuori. Per questa decorazione era circondata da immagini illuminate di Los Angeles. In generale, la sparatoria ha avuto circa quattro mesi e durò dal novembre 1987 al marzo 1988.

Maggiori informazioni sul film

"Die Hard" è diventato anche una nuova parola in termini di soluzioni visive action-movie. Quando alla ricerca di una nuova ottica, McTiernan appositamente invitati come cameraman Jan de Bont, originario dei Paesi Bassi, ha collaborato con Paul Verhoeven (insieme hanno tolto il "Turkish Delight", "Flesh + Blood", e più tardi - "Basic Instinct"). Secondo de Bont, una delle caratteristiche principali è il metodo originale del lavoro. Gli autori hanno rifiutato la un'attenta pianificazione a favore di un approccio intuitivo più flessibile per risolvere le quinte. Tuttavia, McTiernan e de Bont voluto fornire la massima libertà agli attori, per esempio, senza limitare in marchi di spazio. Pertanto, i termini "operatore, alla luce del pensiero sopra in modo da essere integrati nello spazio."

Maggiori informazioni sul film

Anche se è "ponderato" budget, ma alla fine consentito sul posto di lavorare in modo più flessibile e rapido, tra cui, ancora una volta, come dice De Bont, "in qualsiasi momento, in qualsiasi scena da girare in qualsiasi direzione." Inoltre, l'operatore pensiero attraverso il lavoro con le ombre - affilato, contrastanti le immagini in bianco e nero evocano associazioni con i classici dell'espressionismo tedesco e film noir e, secondo gli autori, per aiutare a migliorare la tensione nel film. Sam de Bont ha detto che ha ispirato dalle opere spettacolari di Rembrandt e seguì i suoi principi di lavoro con chiaroscuro: lascia visibile nel colpo che avete bisogno di vedere in questo momento, e non aggiunge luce, ma piuttosto di "confiscare" esso.

Maggiori informazioni sul film

De Bont utilizzato ottica Cooke C-serie, obiettivo anamorfico Panavision, preferibilmente 35mm e 50 mm. Una delle caratteristiche del ottica - Effetti pronuncia come flyushek e abbagliamento. McTiernan osserva che de Bont ha introdotto nel film "tolleranza a tali difetti di immagine." Secondo l'operatore, che in realtà hanno un valore iconico come mettono in foto un senso di realismo e di vita. Sul sito ci sono stati di solito da uno a cinque telecamere, spesso allo stesso tempo, l'indagine è stata condotta con due o tre telecamere, gli autori potrebbero utilizzare diverse tecniche: fotografia manuale, dal carrello, un treppiede. Un gran numero di personale con le mani, tra l'altro, troppo, era una novità per il blockbuster di Hollywood.

Maggiori informazioni sul film Maggiori informazioni sul film

John McTiernan sul film "Die Hard" (1988)

E "Die Hard" è degno di nota per i suoi effetti speciali. Il quadro anche nominato per il premio "Oscar" nella categoria appropriata, poi dopo non accade con qualsiasi parte del franchise.

Maggiori informazioni sul film

La cornice del film "Die Hard" (1988)

Uno dei più imponenti e complesse scene del film in termini di effetti speciali - il culmine di un elicottero in volo sopra il grattacielo. La sua formazione ha richiesto diversi mesi, e l'intera indagine è stata condotta in due ore. Il gruppo non è stato possibile ripetere, quindi l'elicottero passa grattacielo sovraccarico simultaneamente registrato nove telecamere.

Una scena del film "Die Hard" (1988)

Esplosioni e cade elicottero supervisore Richard Edlund (nella sua filmografia al punto di dire, ad esempio, "Star Wars: Episodio IV - Una nuova speranza"), realizzati con l'aiuto di modelli. Ha preparato una copia in miniatura della parte superiore della Fox Plaza e un elicottero radiocomandato più piccolo, che è stato fatto saltare in aria.

Maggiori informazioni sul film

La cornice del film "Die Hard" (1988)

Un altro spettacolare scena e anche con esplosioni - quando McClane getta sulla sedia vano ascensore di esplosivo. In primo luogo, i realizzatori hanno fatto una doppia con luce istantanea. E poi - per la palla di fuoco. Miniera cui preferiti in cemento termine, cioè scorcio, e ottica sono stati selezionati in modo che l'effetto visivo creato maggiore profondità. Inoltre, le immagini da due duplicati sono stati raccolti in una singola composizione di una stampante ottica.

Maggiori informazioni sul film

La scena caduta personaggio di Rickman da una finestra grattacielo è stato girato in un padiglione su hromakey, che in seguito ha dovuto sostituire l'immagine della città.

Una scena del film "Die Hard"

L'attore cadde all'indietro da un'altezza di sei metri sul imbracature stuoie. Allo stesso tempo, per lo spavento esecutivo era più naturale, non è gettato sul campo. Ho rigirare la scena un paio di volte, ma alla fine ha lasciato il più naturale primo ciak. Ulteriori filmati Rickman e la città sono stati combinati con uno studio di ILM stampante ottica.

Maggiori informazioni sul film

La cornice del film "Die Hard" (1988)

E un altro importante decisione trama bravata. Secondo lo script l'eroe Bruce Willis azione tutti parte di camminare a piedi nudi. Naturalmente giocare a piedi nudi era pericoloso, calzature così speciale, rimangono invisibili, ma allo stesso tempo protetto il piede da un infortunio è stato fatto per l'attore.

Musica: Beethoven, "Cantando sotto la pioggia" e la scena "Aliens" dal film "Die Hard" (1988)

"Die Hard" da molti dei militanti sono ancora e lavoro originale con la musica. McTiernan voluto nella dell'immagine erano motivi luminosi, una sorta di chiavi artistiche per comprendere il film. Tali chiavi che ha trovato nella forma di "Inno alla gioia" dalla Nona Sinfonia di Beethoven e le variazioni di melodie del musical "Singin 'in the Rain". Entrambi i motivi sono stati elaborati da "Arancia Meccanica" di Stanley Kubrick. E 'anche interessante notare che oltre la musica originale del film ha lavorato come compositore Michael Kamen, ma non tutte le sue opere in scena regista ei produttori. Pertanto, ad esempio, nella scena del protagonista morte di Alexander Godunov suona frammento inutilizzato James Horner colonna sonora di "Alien".