Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

Prima l'ascesa di archeologia e antropologia del popolo rappresentati dai loro antenati degli animali di sesso dell'età della pietra - sporco, disordine, dispettosi uno verso l'altro, nudi o quasi nudi, seduti sulle grotte nel fumo dei loro fuochi. La ricerca e la scoperta hanno introdotto le loro proprie regolazioni a queste idee.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

Questo è ciò che ha guidato coloro che stanno cercando di ricostruire, come prendersi cura di un popolo dell'età della pietra. Le tombe dell'età della pietra. Marsh mummia viene dal Mesolitico. Nazioni, dove la vita si sviluppò lentamente, isolato, in condizioni in cui non è mai stato inventato la tecnologia della lavorazione dei metalli e della letteratura. Essi sono a volte chiamati popoli, bloccati nell'età della pietra, ma in realtà hanno fatto la fine dello sviluppo, quando la strada lentamente mutevole della vita, dei costumi, le leggi, la mitologia e l'arte - e anche la tecnologia avanza lentamente.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

Non tutte le persone dell'età della pietra puzzava

Naturalmente, dove era freddo in inverno, o quasi tutto il tempo, non c'era modo di fare il bagno tutto l'anno. Ma nella maggior parte delle culture, alla gente piace sguazzare in acqua, in particolare il caldo estivo, e non c'è ragione di pensare che nell'età della pietra, che non hanno avuto il piacere, l'estate liscio nel fiume o lago.

Ci fu un altro aspetto. Il sangue durante la regolazione potrebbe attirare i predatori odore e gli insetti, e nell'interesse della donna ha dovuto mantenere una certa nessun igiene. Per quanto riguarda gli uomini, è la loro responsabilità di caccia (tuttavia, piccola tribù di caccia impegnati in quasi tutti), ed era importante non spaventare preda di odore umano. Per non era sufficiente per andare in poppa, o dovrebbe lavare via l'odore, o, in casi estremi, uccidetelo più forte, come l'odore di carogna (i cani fanno). Tuttavia, la stragrande maggioranza delle persone in molte culture diverse, non può sopportare l'odore di carogna - probabilmente i cacciatori dell'età della pietra preferiscono bello per lavare o raschiare via il sudore e la sporcizia dal corpo (come ha fatto, ad esempio, a un povero di acqua dolce dell'antica Grecia), i resti annegamento profumo umano un po 'grasso. Eventualmente miscelato con purè di erbe per la produzione odore piacevole e, e per il cacciatore.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

nell'età della pietra di prendersi cura dei capelli

Ci sono molte tribù che amano definire "selvaggia" e "primitivo", e nessuna delle persone non lasciare i capelli senza attenzione. Loro o tagliare (che non necessita di forbici di ferro - coltelli di pietra sono molto taglienti e sottili, ma non come bene durevole come l'acciaio), o intrecciati in molti modi.

Stone Age persone potrebbero essere anche di complessa acconciatura treccia - era conosciuto come tale il principio di tessitura con una probabilità che tende al cento per cento. Cioè, molto probabilmente intessuti insidie ​​corda di corde, cesti, e forse parti di indumenti o di tappeti. Nulla impediva loro trecce treccia, da uno o due dei più semplici alle reali acconciature di trecce su vacanze. Inoltre, anche le scimmie districare tra loro e scelti fra LANA insetti. Molto probabilmente, solo facciamo gli uni agli altri e la gente dell'età della pietra.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

In the Stone Age spazzolato i denti

Quasi tutti trovati gli scheletri dell'età della pietra sui denti hanno scanalature longitudinali - segni tipici di stuzzicadenti uso continuo. Inoltre, la pulizia dei denti può utilizzare frutta come mele, razzhovyvanie piante fibrose (che viene utilizzato nel nostro tempo) e gomme da masticare. Ma questo non dimostrarlo, perché lo priva poi la bocca della gente.

Ma sappiamo che almeno in alcuni luoghi, persone trattate denti - raschiate dalla parte danneggiata e chiudere il sigillo foro di una resina mista a fibra e vegetale e capelli umani. Non c'è da stupirsi - è già scritto nei giorni dell'impero degli Incas ha fatto un'operazione complicata e preciso con strumenti di pietra.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

In the Stone Age abiti indossavano

E non solo perizoma. Weave imparato nel Neolitico, uno dei periodi dell'età della pietra. E tesseva lo scopo della produzione di capi di abbigliamento. Ma lavorare a maglia, anche se sembra essere tecnicamente più semplice, è venuto più tardi nell'età del rame.

Inoltre, secondo le antiche tombe e le statue, le persone sono state fatte vestiti piuttosto complicati da pelli di animali. E, molto probabilmente, abbiamo lavato esso - per le stesse ragioni, di cui era logico da lavare. E ancora nell'età della pietra amato di mettere i disegni su molte cose diverse e sapere cosa coloranti naturali. Probabilmente, molte persone in età della pietra e dei modelli applicati sulla pelle e del viso, anche al fine di apparire belli.

Miti e verità circa la salute dei popoli primitivi

In l'età della pietra non è andato con lunghi artigli

Unghie lunghe sono molto a disagio in casa, sono per tutto il dolore e può a causa di questa dolorosa rottura. Se si guarda alla storia scritta, le unghie più lunghe del passato sono stati la sorte di coloro che hanno schiavi e servi. Nell'età della pietra è improbabile molte persone eviterebbero mani che lavorano tutti i giorni (e quasi nessuno piaceva strappare il chiodo).

Molto probabilmente, le unghie o tagliate con un coltello, o di mordere, o, come abbiamo fatto duecento anni fa gli zingari, macinare su una pietra piatta. Le unghie dei piedi, anche, a quanto pare, sono stati elaborati.