Regole di vita Dr. Lisa

• Le regole della vita Dr. Lisa

Regole di vita Dr. Lisa

Sono una donna, ho skandalistka. Scandali. Quando l'ingiustizia assoluta, sì, lo organizzare scandali.

Credo che le donne degli uomini buoni per natura. Abbiamo un istinto ineliminabile della maternità, che implica prima di tutto la protezione. E 'necessario proteggere il bambino - il suo o di qualcun altro, non importa.

Ho giocato due anni nel medico. Mia madre era un medico e ha lavorato su "pronto soccorso". Sono cresciuto in clinica, e quindi tutto il tempo di indossare un abito bianco. E 'stato terribile per me è grande, ma mi sentivo felice. Alla fine, papà mi ha fatto un timbro, in cui si legge: "Dr. Lisa". E io, con le mie bambole scrivere le prescrizioni.

Mio marito - un cittadino americano con un permesso di soggiorno in Russia. Egli - praticante avvocato russo. Ho tre figli. Questo è tutto quello che voglio sapere su di me.

Ho lasciato i bambini in America e sono rimasto con la madre ogni giorno per due anni e mezzo. Fino al primo di aprile, quando il suo cuore si è fermato. Non ho rimosso dalla macchina, lei stessa è morta. Ho organizzato un fondo ( "Fair Aid" -. Esquire), mentre mia madre era ancora in ospedale. Probabilmente fatto per evitare di impazzire.

la malattia della mamma ha stabilito che il posto in cui devo lavorare - è la Russia.

I primi tre anni siamo stati emarginati - e solo sentito lamentele da vicini e amici: "Perché stai facendo questo?" Ma sai, ora la situazione è notevolmente migliorata. Io non parlo nemmeno dal fatto che in un solo Fondo nostri volontari è aumentato. Qualcosa ha cominciato a cambiare in maniera massiccia - stranamente - dopo l'incendi estivi 2010. La gente sembrava improvvisamente risvegliarsi per vedere questo orrore. Un giorno mi è stato chiesto di guardare bum cancro per la strada, e non ho trovato. Sono andato a cercarlo, e ho trovato una città vicino alla stazione di Paveletskaya, che si trovava in scatole e crogiolarsi queste persone sfortunate, senza braccia, senza gambe, malati, raffreddori. E 'stato spaventoso.

Homeless World - un intero stato separato, con una propria gerarchia, con i suoi ministri, centro e periferia. V'è un pasticcio, che chiamano l'un l'altro "morgue". Ci sono persone senza casa con ferite da proiettile, battuti, tagliati - chi non può camminare. E a volte, uno dei "miei" senza casa mi dice: "Lisa, devi andare lì, uno dei nostri arrivarci." E ora andiamo al "morgue" - e che trovano la "loro" tra i bidoni della spazzatura.

Per loro, I - mia madre. Per il russo, tagiki, uzbeki, ucraini, bielorussi, e per tutti gli altri. Soprattutto per il rilascio dal carcere. Io, naturalmente, non c'è nessun ufficio, semplicemente non mi chiamano "mamma".

Io lavoro in una maschera, guanti da tenere di infettare altri pazienti. Ma qualcuno deve vestirli, mi dispiace, ferite marci.

Con i poveri e le persone perdute comunico molto più facile. Sono più facili, sono quello che sono, non pretende di essere.

Sempre amato i poveri. Questo è quanto posso ricordare, così simile a loro.

Per molti anni, lavorando con i senza tetto, ho sempre sentito da loro la stessa richiesta: mi seppellire come persona. E 'molto strano, ma vero. Raramente chiedono nulla, se non per mangiare. Ma quando si parla di più di due o tre mesi, chiedo: "Che cosa hanno a che fare," dice, "Lisa, mi seppellire come persona." Siamo fastidioso perché le persone si trattano come persone, non come alla terza elementare.

Mi piace aiutare coloro che non possono aiutare nessuno. Questa nicchia non è riempita completamente. Forse un giorno la mia pazienza, anche, arriverà più e qualcun altro.

Mi è stato insegnato che la carità deve essere particolarmente efficace. Quindi, se ho impostato il compito di salvare i bambini, io uso tutti i mezzi e le opportunità create dall'algoritmo e risolverlo. E se hai bisogno di salvare i bambini rischiano la vita, ero pronto per questo, che si è dimostrato più e più volte. Quelli che mi accusano di avere legami con l ' "autorità criminale", non sono disposti a rischiare la loro vita e il loro benessere. Questa è la ragione per i loro fallimenti e impotenza.

Noi non siamo mai sicuri che torneremo vivo, perché la guerra - è l'inferno sulla terra. E so quello che sto dicendo.

La cosa più terribile - è come i bambini reagiscono al bombardamento: chiudono le orecchie e cadono a terra. Questo i bambini molto piccoli. Questa è probabilmente la cosa peggiore che ho potuto vedere - non piangere, basta farlo in silenzio.

Sono molto interessato in chirurgia militare. Ma poi la ragazza era ancora difficile per arrivare alla Facoltà di Medicina Militare. Ciò non è accaduto.

Ogni salvato la vita strappato dall'inferno della guerra - una frattura del corso delle cose, la prevenzione è quasi un male compiuto. V'è una misura del prezzo devo pagare: non devo andare solo e prendere i bambini "fuori" da sotto le conchiglie e proiettili, ma "qui" per passare attraverso lapidazione, umiliazione pubblica. E si sa, se per tutti questi "feccia" e "cagna" nel mio discorso Dio mi darà la possibilità di salvare anche una sola vita, sono d'accordo. Nota dolente - questa impotenza impotenza. Perché una donna va in guerra per i bambini, e gli uomini le versò per quella merda, seduto a casa a Mosca e in Germania, nel calore sul divano?!

In generale, non riesco a immaginare come si può stare qui, quando c'è (a Donetsk -. Esquire) è. Voglio dire i bambini. Mio marito sa che sto andando in ogni caso che non mi può fermare. Forse la spiegazione sta nel fatto che lui mi ama.

Io prenderò out (bambini malati da Donetsk -. Esquire), fino a quando la guerra finisce. O fino a quando mi è stato ucciso. Perché non possono sopravvivere lì. Non hanno altra possibilità.

Avevo paura di non è la morte, e la transizione. La stessa transizione da qui - là. E questa incertezza, si sa ...

Io odio la morte, è disgustoso a me. Penso che dobbiamo combattere per ogni momento della vita sulla terra, per ciò che è dato a noi sulla terra. Ma allo stesso tempo ero un credente ortodosso e credo che la morte - è il passaggio alla vita eterna. Vale a dire, in un certo senso, un evento ... giusto. Come conciliare questi due si sono in principio - non so ...

Credo che ogni persona deve essere garantito il diritto di morire con dignità - in tempo, senza dolore, circondato dai suoi cari.