La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

• La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

Nato in Germania nel 1908 da Eugen Weidmann ha iniziato a rubare dalla giovane età e, anche da adulti, non rinunciare alle loro abitudini criminali.

Serve cinque anni di carcere per rapina, ha incontrato futuri partner in crime zillion Roger e Jean Blanc. Dopo la liberazione dei tre ha iniziato a lavorare insieme, sequestro di persona e rapina i turisti in giro per Parigi.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

17 giugno 1938. Eugen Weidmann mostra la polizia una grotta nella foresta di Fontainebleau in Francia, dove ha ucciso un infermiere Janine Keller.

Hanno derubato e ucciso una giovane ballerina di New York, autista, infermiera, produttore teatrale, l'attivista anti-nazista e un agente immobiliare.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

21 Dicembre 1937. Weidman ha portato via in manette dopo essere stato arrestato dalla polizia.

I dipendenti della Security Bureau Nazionale, alla fine è venuto fuori sul Weidman sentiero. Un giorno, dopo il ritorno a casa, trovò la porta dei due agenti di polizia che lo aspettavano. Weidman sparato ufficiali con una pistola, li ferendo, ma ancora è riuscito ad abbattere il criminale a terra e disarmarlo con un martello, che giace all'ingresso.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

24 Marzo 1939.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

marzo 1939. Weidman durante il processo.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

marzo 1939.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

marzo 1939. Installazione di linee telefoniche speciali per le navi.

Di conseguenza, il processo sensazionale e Weidman zillion erano stati condannati a morte, e Blanc - a 20 mesi di prigione. 16 giu 1939, il presidente francese Albert Lebrun ha respinto la domanda di grazia Weidman e sostituita condanna a morte zillion all'ergastolo.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

nel giugno 1939. Weidman in campo.

Mattina del 17 giugno 1939 Weidman ha incontrato sulla piazza vicino alla prigione di Saint-Pierre a Versailles, dove stava aspettando la ghigliottina e fischi folla.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

17 Giugno 1939. Una folla si raduna attorno a una ghigliottina in attesa di esecuzione Weidman al di fuori del carcere di Saint-Pierre.

Tra coloro che vogliono vedere l'esecuzione del pubblico era futuro famoso attore inglese Christopher Lee, che all'epoca aveva 17 anni.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

17 Giugno 1939. Sulla strada per la ghigliottina Weidman passa la scatola, che sarà trasportato il suo corpo.

Weidman collocato in una ghigliottina, e il capo giustiziere della Francia Jules Henri Defourny immediatamente abbassato la lama.

La storia dell'ultimo decapitazione pubblica in Francia

17 Giugno 1939. ghigliottina Weidman in un secondo prima che la lama cade.

Presente all'esecuzione della folla comportati molto effusione e rumorosamente, molti degli spettatori rotto il cordone di bagnare fazzoletti nel sangue Weidman come souvenir. La scena era così orribile che il presidente francese Albert Lebrun completamente vietato le esecuzioni pubbliche, sostenendo invece che contribuiscono ai bassi istinti deterrenza risveglio di persone.

Ghigliottina, originariamente inventato come un metodo rapido e relativamente umano di uccidere, continuò ad essere usato nelle esecuzioni non pubblici fino al 1977, quando Marsiglia porte chiuse eseguiti condanna a morte Hamida Djandoubi. La pena di morte è stata abolita in Francia nel 1981.