Regole di vita del portiere spagnolo Iker Casillas

• Le regole di vita del portiere spagnolo Iker Casillas

Regole di vita del portiere spagnolo Iker Casillas

Prima della partita ho sempre fare due cose: toccare la parte alta della traversa e mettere su calze dentro e fuori.

La mia più grande paura di problemi di salute. Paura di ammalarsi con qualcosa.

Giocare a calcio - è un privilegio.

Calcio prende un sacco di tempo. Mentre i miei amici apprezzato giovane, ho trascorso del tempo nella formazione e viaggi. Ma il calcio mi ha dato molto.

Non ho più vent'anni quando mi piaceva uscire con gli amici. Sono diventato più chiusa, mi piace essere a casa.

Santa Iker - è solo un nome piacevole e bella.

Io non sono un santo, ma piuttosto il contrario.

Ho fatto molti errori. Io li studio e cercare di non ripeterli.

Il gioco più difficile della mia vita - le finali della Coppa del Mondo Sud Africa (la Spagna è diventata campione nel 2010 -. Esquire).

Calcio rende le persone felici. Dopo la nostra vittoria di Madrid ruggì ai campionati del mondo, le strade erano affollate di gente sui loro balconi appeso la bandiera nazionale. Nessuno si è lamentato. Questo è importante.

persona di talento accompagna buona fortuna. Ma riesce a liberarsi di voi in qualsiasi momento. Sarà solo il talento. Mi considero una persona di talento.

Ronaldo e Messi - i due migliori giocatori del mondo. Sono in competizione con l'altro, e ci piace.

Il compito di un giocatore di calcio - treno, mangiare bene, dormire a sufficienza, di amare ciò che fa, e la vittoria a desiderare.

Siamo tutti esseri umani. Il gioco coinvolge tutti - i tifosi e lo spirito generale della squadra.

Ero più fastidioso critica sprezzante. Ci sono persone che parlano molto, ma non sanno come analizzare. È facile criticare senza conoscere la situazione dal di dentro.

L'allenatore non sgridare, e fornisce istruzioni. La sua critica è sempre positivo.

Mostrando l'emozione - questo è normale.

Sono stato fortunato: ho messo su famiglia in età adulta quando si ha la possibilità di godere i bambini e trascorrere del tempo con loro.

I miei figli - il mio più grande successo nella vita. E che attraverso il calcio, ho portato la gioia a molte persone.

Se i miei bambini vogliono diventare pattinatori, non mi dispiacerebbe. Voglio che siano felici.

Voglio continuare a giocare a calcio. Dove, come e con chi - Non lo so. Ma voglio rimanere in gioco.