Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Maya lasciato alle spalle un sacco di misteri che sono ancora nascosti nelle loro grandi edifici e cifrati nelle centinaia di personaggi. Non tutti gli edifici degli antichi indiani ora pienamente compresi. Ogni anno, gli archeologi e ricercatori con i dispositivi più moderni stanno cercando di svelare i misteri che si nascondono dietro le mura dei templi dei Maya o sepolti nel profondo della loro cenotes e grotte sacre.

1. El Castillo, Chichen Itza

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Questa famosa piramide per la prima volta catturato su pellicola nel 1880, quasi completamente nascosto dalla giungla. Kukulkana consisteva di 9 piattaforme e scale 4, il numero totale di passi corrispondente al numero di giorni dell'anno.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Durante l'autunno e la primavera equinozio a 17 ore si può osservare l'ombra che striscia serpente sulla piramide pietre balaustra, e nel marzo ombra è in movimento, e nel mese di settembre - verso il basso. L'illusione dura 3 ore e attira migliaia di turisti che vengono a vedere questo fenomeno unico.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Un altro mistero delle antiche strutture Maya che si nascondono all'interno. Se si rimuove lo strato superiore di pietre, è possibile rilevare una piramide più piccola, e in essa - una terza, la più piccola, con una località segreta. Più di recente, gli scienziati a seguito di studi del suolo elektrotomograficheskogo scoperto un lago sotterraneo a una profondità di 20 metri sotto le fondamenta della piramide, che può essere simile a uno dei cenotes Maya sacri. Gli archeologi suggeriscono che il lago può erodere il terreno, che porta alla distruzione della piramide in un prossimo futuro.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

La piramide serve anche come un risonatore. Quando la gente sulle scale, quindi all'interno dell'edificio c'erano suoni come le urla della uccello quetzal sacra, che si trova nelle foreste e riverito popolo Maya. Ma dopo un incidente con un turista che è caduto giù per le scale, nel 2006, la piramide è stata chiusa al pubblico. Oggi si può ammirare solo dall'esterno.

2. Balankanche Caves

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Il sito, che di solito non è incluso nel classico percorso turistico di Chichen Itza, ma colpisce nel suo mistero non è inferiore delle piramidi - è Balankanche grotta. Si trovano a soli 3 km dalle complessi di templi Maya. Il nome si traduce come "il Santo Trono della Jaguar", dove gli antichi indiani hanno tenuto la loro rituali religiosi di 3 mila. Anni fa.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Nel 1959, il guardiano indiano Chichen Itza José Humberto Gomez ha trovato il passaggio murato in uno dei rami della grotta. Dietro di lui era il santuario Maya, che ospita l'Altare della Jaguar e molti manufatti antichi.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Uno degli edifici più famosi nella grotta - una stanza dell'Albero del Mondo. Sul modello tridimensionale può essere visto tutta la grotta con le enormi colonne di calcare nel centro, che simboleggia l'albero dei Maya - una sorta di asse del mondo, che collega sotterraneo e mondi celesti.

3. IR Cenote Kiel

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

si ferma di solito alla cenote sacro Maya IR Kiel, che antichi indiani utilizzata come luogo di sacrificare sulla via del ritorno dal bus Chichen con i turisti.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Ad una profondità di 40 metri, gli archeologi hanno trovato ossa umane e gioielli degli antichi Maya, e oggi si possono vedere decine di turisti che galleggiano con calma.

4. La piramide El Castillo, Koba

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Se non si pensa il suo viaggio verso le rovine Maya senza dover salire su una delle decine di piramidi e fare una cornice spettacolare, l'antica città di Coba esattamente come dovrebbe. C'è una piramide di 42 metri El Castillo, in cui la parte superiore è possibile salire i 120 gradini molto ripidi.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Se si è in grado di salire, si vedrà un magnifico panorama della città antica Maya e sarà in grado di guardare in una piccola stanza con un altare rituale dove una volta gli indiani fatto sacrifici.

5. L'antica città di Tulum

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

L'unica città maya costruita sulle rive del Mar dei Caraibi, che si trova su un 12 metri scogliere della costa orientale della penisola dello Yucatan. Tulum era precedentemente noto sotto il nome stesso, che significa "alba della città." A differenza di altre città antiche dei Maya, Tulum era circondato da un muro inespugnabile, protegge contro gli attacchi dei popoli nomadi provenienti da nord.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Oltre a monumenti storici turisti attirano qui molti chilometri di spiagge bianche con acque cristalline e bel tempo durante tutto l'anno.

6. La procedura piramide Uxmal

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

La caratteristica dominante della città antica di Uxmal si trova a 40 metri di altezza piramide del mago, un altro nome - "Castello nano". In realtà, questo non è una piramide, e ben 5, che sono stati costruiti l'uno sull'altro per secoli. Secondo un'antica leggenda, la piramide maya eretta mago Itzamna in una notte, e poi è diventato il principe di questo luogo.

7. Le iscrizioni del tempio di Palenque

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Il tempio fu costruito sopra la tomba del primo sovrano della zona ed è decorata in 617 caratteri, alcuni dei quali non hanno decifrato fino ad oggi. Nella parte superiore della piramide è l'edificio con tre sale, una delle quali nel 1949 è stato scoperto un tunnel nascosto che porta alla tomba di Pakal con antiche reliquie e tesori.

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Al suo interno i turisti tomba non sono ammessi, ma una copia esatta dei locali ricostruiti del Museo Nazionale di Antropologia del Messico.

8. Città Maya Yashchilan

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Le rovine della città Yashchilan situato a soli 4 ore di auto da Palenque, al confine con il Guatemala, nel cuore della giungla. Fino a poco tempo fa, in un raggio di 150 km dalla città non era strade asfaltate. Si potrebbe essere raggiunto solo con piccolo aereo, ma nel 1990 il governo messicano per costruire strade e migliorare l'accesso dei turisti in questo luogo unico. Qui è possibile esplorare 50 edifici antichi, scoprire una collezione di sculture e cercare per conto proprio per decifrare i geroglifici misteriosi su di loro.

9. Fresco Bonampak

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

Un altro antica città, che si trova nei pressi del Yashchilan, è stato scoperto per caso nel 1946 dal fotografo americano tacco Giles. "Bonampak" in lingua maya significa "muro dipinto" che può aver dato alla città il suo nome attuale. Oggi questo luogo è conosciuto in tutto il mondo per i suoi antichi affreschi in uno dei templi del complesso. Essi rappresentano i governanti Maya, la danza, i musicisti, scene di guerra, così come gli atti di sacrificio.

10. Il tempio Grande Giaguaro, Tikal

Ciò che non viene mostrato ai turisti presso le rovine delle città maya

La città di antichi indiani è stato scoperto nel 1848, e l'ingresso sigillato per la tomba di uno dei capi di Tikal sono stati in grado di trovare solo nel 1962 nel Tempio del Grande Giaguaro. Gli archeologi sono entrati nella tomba attraverso il tetto del tempio di tunnel segreto. Lì, i ricercatori hanno trovato le pelli di giaguari, gioielli di perle, tra cui collane del peso di 4 kg corpo righello.

Per festeggiare la fine del mondo secondo il calendario Maya, 21 Dicembre, 2012 i discendenti degli indiani ha avuto una cerimonia del fuoco davanti al tempio nella piazza del paese, che è stato visitato da più di 3 mila. Man.

Volete visitare le antiche rovine della civiltà Maya?