"Codice del gentiluomo", 27 delle regole ...

• "Codice Gentleman" 27 regole ...

1. Anche se si ritiene che il tuo avversario è completamente sbagliato, mantenere la calma discussione, ci sono stati argomenti e contro-argomenti, non si ottiene personale. Se si vede che l'altra persona è irremovibile nel suo errore, poi abilmente spostare la conversazione su un altro soggetto, lasciandolo la possibilità di salvare la faccia, e si evita la rabbia e irritazione.

2. Per favore, se vi piace, credo politico persistenti. Ma non li enfatizzare eccessivamente in qualsiasi modo e in ogni caso, non forzare gli altri d'accordo con te. Ascoltare in silenzio le altre opinioni sulla politica e non rimanere bloccati in un aspro dibattito. Lasciate che il vostro interlocutore penserà che sei un cattivo politico, ma non gli dai un motivo di dubitare che sei un gentiluomo.

3. Non interrompere la persona che parla. Anche un semplice chiarimento della data sbagliata può essere scortese se che nessuno ha chiesto. Ancora peggio per l'uomo di finire il suo pensiero o di correre in alcun modo. In attesa fino alla fine della aneddoto o storia, anche familiare.

4. Equitazione inesperienza hanno una distrazione mentre parla sul suo orologio, il portatile o notebook. Anche se sei stanco e ti annoi, non mostrano questo.

5. Non tentare mai di dimostrare il loro caso aumentando la voce di arroganza o di trattamento dispregiativo. Essere sempre gentile e onesto, libero da ogni dittatura.

6. Mai, a meno che, naturalmente, non si è chiesto di farlo, non parlano la propria attività professionale nella società. Generalmente meno prestare attenzione alla sua persona. 7. Gentleman avere intelligenza e questa cultura è di solito modesto. Si può sentire essendo nella società umana ordinaria, che è intellettualmente sopra quelli intorno a lui, ma non cercherà di dimostrare la sua superiorità su di loro. Egli non cercherà di influenzare i soggetti in cui gli interlocutori non hanno la conoscenza rilevante. Tutto quello che dice sempre segnato cortesia e rispetto per i sentimenti e le opinioni degli altri.

8. Non meno importante la capacità di parlare bene, la capacità di ascoltare con interesse. Questo lo rende un ottimo compagno dell'uomo e distingue l'uomo da una buona società.

9. Non ascoltare una conversazione tra due persone, che non è destinato a voi. Se sono così vicini che non li può sentire, è possibile, osservando la decenza, basta spostare in un'altra posizione.

10. cercare di parlare il più possibile, in breve e al punto. Evitare distrazioni prolungate e non legati al tema di commenti.

11. Se si presta attenzione alle lusinghe, devono anche aprire le porte della stupidità ed eccessiva presunzione.

12. Parlando dei tuoi amici, non li confronto con l'altro. Parlare dei vantaggi di ciascuno di essi, ma non cercare di migliorare la dignità dei difetti a causa dell'opposizione degli altri.

13. Evitare di eventuali argomenti di conversazione che possono ferire mancante. Un gentiluomo non avrebbe mai ascoltare calunnia o diffamazione.

14. Anche l'uomo spiritoso diventa noioso e mal educato mentre cerca di assorbire completamente l'attenzione della società.

15. Evitare l'uso troppo frequente di citazioni e pensieri del grande. Come condimento per il cibo, che possono decorare una conversazione, ma una quantità eccessiva di spoglie del piatto. 16. Evitare di pedanteria. Questo non è un segno di intelligenza e stupidità.

17. parlano la loro lingua madre in modo corretto, allo stesso tempo non essere troppo grande sostenitore della correttezza formale delle frasi.

18. Mai fare commenti, se gli altri commettono errori nel suo discorso. Prestare attenzione parola o altra azione di errore del tipo interlocutore è indice di maleducazione.

19. Se sei un esperto o uno scienziato, evitare l'uso di termini tecnici. E 'di cattivo gusto, perché molti di loro non capiscono. Se, tuttavia, vi capita di usare una parola o una frase, ancora più grande errore sarebbe immediatamente fretta di spiegare il suo significato. Nessuno vi ringrazierà per una tale enfasi sulla loro ignoranza.

20. Non aspirano a svolgere il ruolo di un giullare, perché ben presto si otterrà la gloria "di un uomo ridicolo" per le parti. Questo ruolo non è valida per questo signore. Sforzarsi di garantire che i vostri interlocutori ridere con te, non a te.

21. Evitare di vanto. Parlare di vostri soldi, telefono, è un gusto molto male. Allo stesso modo, non si può essere orgogliosi della vostra vicinanza con persone eccezionali, anche se essa si svolge. La costante enfasi su "il mio amico, il governatore di X", o "il mio caro amico, presidente Y" è pretenzioso e inaccettabile.

22. Non cercare di darle l'immagine della profondità eccessiva e raffinatezza, con disprezzo respingendo le conversazioni allegre, scherzi e divertimenti. Cercate di agire in conformità con la società in cui ci si trova, se non è in conflitto con altre regole di un gentiluomo. 23. E 'abbastanza scortese, maleducato e stupido inserito nelle sue citazioni di discorso, espressioni e termini in una lingua straniera.

24. Se avete voglia di arrabbiarsi in una conversazione, poi o fare riferimento a un altro argomento, o stai zitto. Si può dire che nel calore della passione le parole che userebbe mai in uno stato di calma mentale, e poi si amaramente rimpianto.

25. "Non parlare di corda in presenza di una persona, un parente che fu impiccato" - anche se è maleducato ma vero proverbio. Evitare accuratamente quelli che possono essere troppo personale alla fonte, non interferiscono negli affari di famiglia di altre persone. Non cercare di discutere i segreti degli altri, ma se ancora li hanno affidati. poi trattare come un segno di grande valore e mai trasmettere le proprie conoscenze a terzi.

26. Durante il viaggio contribuire allo sviluppo della mente e prospettive gentiluomo, ancora non ne vale la pena, almeno per inserire la frase: "quando ero a Parigi ...", "L'Italia non ha indossare ..." e così via.

27. Evitare di pettegolezzi. Si tratta di una donna guarda disgustoso, ma per gli uomini è assolutamente vile ...

© Codice gentiluomo.

Pubblicato la prima volta nel 1875 nella "Guida di un gentiluomo di Etiquette".