Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

• Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

Probabilmente vi ricordate bene la sensazionale al momento thriller "Silent Hill": la storia di una città fantasma, in base al quale l'inferno ardente si è rivelato e davvero affascinante. Forse, perché la base della trama giaceva una vera e propria città del cuore dell'America, dove un fuoco sotterraneo infuria per mezzo secolo. Benvenuti al Centralia - un ramo di inferno sulla terra.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

Hellfire

Città discarica è tradizionalmente bruciato all'inizio di maggio. 1962 non è un'eccezione: sullo smaltimento dei rifiuti Un gruppo di cinque vigili del fuoco volontari. Come sempre, hanno dato fuoco ai depositi di immondizia, attendere fino a quando si bruciano attraverso e braci spente. Il lavoro è stato slipshod: nel profondo mucchi fetide già caldo scintilla futuro Hellfire.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

Gli incendi sotterranei

Braci profonde in cumuli di rifiuti caduto in un foro abbandonata miniera di carbone. Di qui le fiamme si diffuse rapidamente a tutta la rete sviluppato molto tempo fa miniere. Tutti e cinque i tentativi di fermare la propagazione del fuoco non è riuscito. Nel corso dei strade della città era appeso un puzzo soffocante - di monossido di carbonio costò la vita a dieci persone.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

Vivere su un vulcano

Tuttavia, fino al 1979 gli abitanti di Centralia non erano nemmeno a conoscenza della reale portata degli incendi. True aperto da un proprietario di stazione di servizio locale ha controllato il livello del carburante nel serbatoio interrato della sonda, che ha mostrato un insolitamente elevata (78 ° C) Temperatura di benzina. In quel giorno, i residenti della città con stupore si rese conto che in realtà vivono su un vulcano.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

L'incidente Domboski

Ma per tutto il tempo la città era un problema. Nel 1981, 12 anni, Todd Domboski cadde in un pozzo enorme che improvvisamente rend proprio sotto i piedi ragazzo. Fuori dalla profondità della fossa di 45 metri e una larghezza di un metro e mezzo Todd ha dovuto tirare fratello. L'incidente è stato l'inizio della fine, come la città Centralia: un ragazzo è caduto di fronte al gruppo di ispezione, che comprendeva Senatore dello Stato e procuratore della città.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

Il transfer globale

Tre anni dopo, l'incidente Domboski Congresso degli Stati Uniti ha deciso di stanziare 43 milioni di $ per il reinsediamento dei cittadini Centralia. La stragrande maggioranza dei felicemente colto al volo l'opportunità di uscire lontano dalla combustione del terreno sotto i piedi. Ma alcune famiglie sono rimasti nelle loro case, categoricamente rifiutato di lasciare la città. I motivi di queste persone sono del tutto incomprensibile: anche quando il paese sembrava un vero ramo di inferno.

Centralia - il primo ramo di inferno sulla Terra

I nostri giorni

Ora Centralia ci sono solo sette persone. Un paio di anni fa, la maggior parte degli edifici della città appena demolito, e ora solo il verde dei prati si trovano sulla localizzazione di case e strade. I restanti case sono via via ricoperti da boschetti - ora la città appare illustrazione esemplare di quanto velocemente il pianeta è in grado di distruggere le tracce di umanità.